Steroidi anabolizzanti: effetti collaterali

Steroidi anabolizzanti: effetti collaterali

Nello sport, l’effetto broncodilatatore provocato dai beta-2 agonisti dovrebbe produrre a breve termine un potenziamento della capacità fisica. Esistono dei beta-2 stimolanti con effetto anabolizzante come quello degli ormoni steroidei. Rischi I potenziali effetti collaterali dei beta-2 agonisti sono l’alterazione del ritmo cardiaco e della pressione steroidi prezzo del sangue, cefalea, insonnia, nausea, tremori e irritabilità. L’effetto azoto-ritentivo raggiunge quasi il massimo a 200mg/settimana, effetto che nota bene è solo il doppio rispetto a quello ottenibile con una dose 5 volte minore. Fermiamoci un attimo a pensare a questi effetti, che tra quelli a breve termine sono forse i peggiori.

Pertanto, assumere steroidi senza supervisione medica può essere estremamente rischioso e dannoso per il corpo. Nel mondo del bodybuilding l’utilizzo degli steroidi anabolizzanti è una strategia frequente, mirata ad aumentare le prestazioni sportive ed in grado di modificare in maniera significativa la forma fisica. Nonostante sia risaputo che l’impiego a lungo termine di tali sostanze sia causa di numerosi e pericolosi effetti collaterali, il loro consumo continua ad essere molto diffuso.

Steroide

I valori ematici della funzionalità epatica (transaminasi e gamma GT) generalmente tendono ad alzarsi in caso di utilizzo di questi ormoni. Viene alterato anche il rapporto HDL/LDL, in quanto il primo tende ad abbassarsi ed il secondo ad alzarsi determinando un maggiore rischio di problematiche di natura arteriosclerotica. Inoltre l’uso di steroidi può generare carcinomi ed altre forme di tumore al fegato. Non tutti gli steroidi presentano la stessa epatotossicità, infatti esistono particolari anabolizzanti maggiormente epatotossici, come i 17α-alchilati, che verranno presentati in seguito. Ciò non significa però che esistono anabolizzanti non epatotossici, tutta questa classe di farmaci presenta questo effetto, alcuni in misura maggiore altre in forma più moderata.

  • Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su „Accetta“ permetti il loro utilizzo.
  • Di solito sono disponibili sotto forma di integratori alimentari legali, il che è coerente con la loro mancanza di efficacia.
  • Il metribolone era anche considerato un agente per il carcinoma mammario avanzato nelle donne, ma non è mai stato commercializzato per uso medicinale perché è fortemente epatotossico anche a dosi molto basse [64 ] .
  • Questo li rende popolari tra gli atleti e i culturisti che desiderano migliorare le loro prestazioni fisiche e ottenere una figura più definita.
  • Nella terapia sostitutiva del testosterone, il medico di solito somministra testosterone alla persona colpita sotto forma di gel, iniezioni o cerotti.

Agiscono aumentando la forza e la massa dei muscoli scheletrici (azione proteico-sintetica) e determinando lo sviluppo di caratteristiche sessuali maschili (effetti androgeni) quali, ad esempio, incremento della quantità di peli (irsutismo), sviluppo dei genitali maschili e profondità della voce. Nei bambini piccoli con ipogonadismo (cioè bassi livelli di testosterone), lo steroide anabolizzantesotto forma di testosterone sintetico viene utilizzato nella terapia sostitutiva con testosterone (TRT) e per stimolare la pubertà maschile. L’estrone esogeno è somministrato nel cavallo da prestazione, in modo particolare ai cavalli castrati come precauzione contro l’emorragia polmonare indotta dall’esercizio fisico (EIPH), di cui forse è componente l’insufficienza da stress dei capillari polmonari, e per i lievi effetti anabolizzanti. Anche se l’estrone viene somministrato per ridurre il sanguinamento capillare ed accelerare la formazione del coagulo, purtroppo questi ormoni non sono efficaci per curare questi problemi tipici dei cavalli da corsa. Anche se gli estrogeni sono dei leggeri anabolizzanti, non danno effetti collaterali negativi relativi al comportamento, come accade per gli steroidi anabolizzanti.

Quali sono gli effetti collaterali?

Sono utilizzati principalmente da atleti e bodybuilder stacksteroidi per aumentare la massa muscolare, la forza e la resistenza. Tuttavia, come tutte le sostanze sintetiche, i steroidi anabolizzanti hanno anche effetti collaterali. La Sezione per la vigilanza ed il controllo sul doping (SVD) effettua anche il controllo sanitario e antidoping sulle attività sportive amatoriali in tutte le discipline e pratiche sportive. Sulla base dei risultati dei controlli antidoping effettuati e raccolti in un report pubblicato con cadenza semestrale sul sito del Ministero della Salute, è possibile osservare come proprio tra gli atleti non professionisti l’utilizzo illecito di anabolizzanti sia alquanto diffuso.

  • L’effetto tossico a medio-lungo termine sviluppa un’azione cerebrale che crea dipendenza che, a differenza di altri effetti tossici, non è reversibile spontaneamente.
  • Fondata ad Haarlem nel 2011, la clinica ha lo scopo di ricavare maggiori informazioni riguardo le caratteristiche dei consumatori di anabolizzanti steroidei, il metodo di utilizzo di tali sostanze e i probabili rischi per la salute associati.
  • Gli studi pilota condotti con oxandrolone in ragazzi con distrofia muscolare di Duchenne (DMD) hanno dimostrato miglioramenti nella massa muscolare e nella sintesi proteica, ma l’epatotossicità e gli effetti off-target sui genitali sono stati i principali trattamenti che limitano gli effetti collaterali.
  • Tuttavia, va nuovamente ricordato che il singolo individuo richiede un programma di trattamento personalizzato.
  • Entrambi gli agenti hanno ridotto in modo simile il peso della prostata in modo dose-dipendente, ma l’S ha avuto un effetto più debole sul muscolo levatore e sulla flutamide.

Danazol e Gestrinone (70 e 71 ,Figura 12) sono classificati come inibitori del rilascio di gonadotropine ipofisarie ma mostrano altre funzioni, inclusa una debole attività androgenica, l’inibizione degli enzimi coinvolti nella sintesi degli androgeni e la diminuzione dei livelli di SHBG nel sangue. Agiscono anche come agenti antiestrogeni e antiprogestinici e sono particolarmente utili nel trattamento dell’endometriosi per sopprimere la crescita del tessuto endometriale al di fuori dell’utero [ 1]. Per entrambi i farmaci sono stati osservati vari effetti collaterali androgeni, tra cui acne, abbassamento della voce, irsutismo, calvizie, profili lipidici del sangue avversi, ingrossamento del seno e del clitoride, aumento di peso, ritenzione di liquidi e carenza di estrogeni. Il danazolo è anche indicato nella malattia fibrocistica del seno e nell’angioedema ereditario [ 39 , 113 ].

I corticosteroidi vengono spesso prescritti per la cura di quelle condizioni che provocano stati infiammatori, come ad esempio. L’esposizione all’AAS durante l’adolescenza può avere una serie di conseguenze bio-comportamentali non intenzionali. La percezione di innocuità è promossa dalla disponibilità di AAS soprattutto tramite farmacie internet. Una convinzione prevalente è che, sebbene AAS siano illegali, non vengano percepiti come veramente cattivi (Lumia, 2010). Tuttavia è bene prendere in esame alcune variabili, come la frequenza, la quantità e la tipologia di farmaco utilizzato nonché i tratti disposizionali della personalità dell’individuo che ne fa uso.

Terapia

Perciò, gli steroidi anabolizzanti come il nandrolone hanno un effetto anabolizzante massimo e limitata azione androgena sui caratteri sessuali secondari. Ciononostante provocano frequentemente mascolinizzazione nelle donne (acne deturpante, 40–54% delle utilizzatrici) e femminilizzazione negli uomini (ginecomastia, 30% circa degli utilizzatori). L’insulina è un ormone secreto dal pancreas con effetti anabolici, lipogenici (incremento dei grassi di deposito) e ipoglicemici (riduzione dello zucchero del sangue). Riduce la concentrazione di glucosio nel sangue, favorendone il trasporto dal sangue alle cellule di molti tessuti tra cui il muscolo e il tessuto adiposo. La sua azione favorisce l’aumento dell’assorbimento del glucosio – la glicogenesi, cioè la formazione di depositi di zucchero nei muscoli e nel fegato – e, conseguentemente, delle riserve di energia per l’attività muscolare. L’uso illecito dell’insulina si basa sull’ipotesi di una maggior resistenza dei muscoli alla fatica.

Anzi, gli estrogeni portano ad un miglioramento dell’umore nella maggior parte delle specie, ed alcuni cavalli hanno migliorato i loro atteggiamenti ed aumentato il loro peso. Irsutismo (eccessiva crescita di peli), acne e alopecia (perdita di capelli) rappresentano le più frequenti condizioni di androgenizzazione femminile riscontrate nell’ambito della medicina generale. Gli antiandrogeni inibiscono gli effetti del testosterone nel corpo e possono causare disturbi simili a quelle di un’effettiva carenza. Gli steroidi anabolizzanti sono sostanze che esercitano nell’organismo un’azione simile a quella del testosterone l’ormone sessuale maschile prodotto dai testicoli da cui sono derivati. Il termine anabolizzanti si riferisce alla loro capacità di accelerare i processi di sintesi (i cosiddetti processi anabolici, appunto) di costituenti delle cellule tra cui proteine, carboidrati e lipidi. Se non si hanno delle particolari patologie cliniche per le quali è il medico che prescrive gli isteroidi, l’assunzione di tali sostanze provoca un aumento della forza e della massa muscolare.

La Newsletter per la tua salute

Alcuni dei modulatori selettivi dei recettori degli androgeni nello sviluppo clinico o preclinico. Un altro composto che trova impiego nella gestione dei bassi livelli di T è il diidrotestosterone (DHT, androstanolone; 4 ,Figura 1). Sono stati fatti enormi sforzi per produrre una forma orale attiva di T, e un candidato di successo è l’estere undecanoato di T [ 12 ]. Inoltre, 5 può essere ulteriormente modificato sinteticamente mediante alchilazione in posizione C-17 e successiva ossidazione con conseguente potente anabolizzante 17α-metiltestosterone 6 o methandienone 7 (figura 2B).